MENU
Il contenuto della pagina inizia qui

Basilea 1356

Cosa successe nel 1356 a Basilea?

Dopo almeno una scossa premonitrice verificatasi la sera del 18 ottobre 1356, verso le ore 22:00 una scossa di magnitudo 6.6 fece tremare la città di Basilea. Si tratta del terremoto più forte fra quelli storicamente documentati in Svizzera.

Shakemap_Scenario_IT
ShakeMap prevista in caso di nuovo sisma di magnitudo 6.6 presso Basilea (scenario di base Seismo12). Una ShakeMap rappresenta lo scuotimento del terreno provocato da un sisma in tutti i punti del territorio svizzero.

Numerose case crollarono causando in molte zone della città incendi che durarono a lungo (a causa dei tetti di paglia e scandole così come della presenza di focolai e forni all’aperto). Considerando l’intensità e il potere distruttivo del terremoto, ci furono relativamente poche vittime perché molte persone avevano già abbandonato le loro case dopo la scossa premonitrice.

Questo quadro piuttosto completo della catastrofe è stato disegnato sulla base di circa venti documenti scritti subito dopo il terremoto e tramandati sino ai giorni nostri. Ulteriori cifre e descrizioni sulla catastrofe del 1356 provengono da documenti scritti nel XV, XVI, XVII o addirittura nel XVIII secolo. Questo periodo sembra essere caratterizzato da una vera e propria “sismofilia di Basilea”, perché sono stati scritti numerosi documenti sul terremoto.

Responsabile per il forte sisma di Basilea è principalmente la struttura geologica della fossa renana, la cui estremità meridionale si trova nella regione. Dopo il Vallese, la zona intorno a Basilea è quindi la regione svizzera che vanta la più alta pericolosità sismica. Nella storia di Basilea e delle sue immediate vicinanze, i terremoti sono documentati sin dal XIV secolo. Già intorno al 250 si era probabilmente verificato un disastroso terremoto presso la colonia romana di Augusta Raurica.

Nel maggio 2012 la Confederazione e i Cantoni hanno analizzato il loro livello di preparazione per affrontare le conseguenze di un forte terremoto in Svizzera. L’esercitazione Seismo12 presentava lo scenario di scuotimento di un terremoto di magnitudo 6.6 a Basilea.

Le possibili conseguenze di un terremoto di magnitudo 6.6 a Basilea oggi sarebbero le seguenti:

  • 1000 - 6000 vittime
  • 60’000 feriti lievi e gravi
  • 1’600’00 senzatetto a breve termine
  • 50% degli edifici danneggiato
  • Danni materiali compresi tra 50 e 100 miliardi di franchi