MENU
Il contenuto della pagina inizia qui

Diemtigen 2014 - 2015

Il 13 aprire 2014 il Servizio Sismico Svizzero (SED) ha registrato a Diemtigen (Oberland bernese) due terremoti che, come è emerso successivamente, costituivano l’inizio di uno sciame sismico. Fino alla fine del 2014 la regione è stata infatti colpita da oltre 260 ulteriori scosse. Tre di queste sono state abbastanza intense da essere percepite dalla popolazione, pur senza provocare alcun danno:

  • 10 maggio 2014, ore 03:43, magnitudo 2.7
  • 25 giugno 2014, ore 11:33, magnitudo 2.6
  • 15 maggio 2014, ore 03:43, magnitudo 3.2

A partire dal gennaio 2015 l’attività dello sciame sismico è chiaramente diminuita, scomparendo quasi del tutto nei mesi successivi fino alla sua nuova intensificazione alla metà di luglio. Il 15 agosto alle ore 20:34 la popolazione ha così avvertito un altro terremoto di magnitudo 2.7.

Lo “sciame di Diemtigen” è uno degli sciami sismici sinora più attivi che il SED abbia mai registrato dalla sua fondazione. Per esaminarlo meglio, tra il giugno 2014 e l’aprile 2015 il SED ha installato nella regione interessata tre stazioni sismiche mobili. Una prima analisi mostra che le scosse si sono verificate in un’ampia fossa tettonica in forte pendenza con un’estensione di 400 per 700 metri e a una profondità di circa 9 chilometri. Una procedura di rilevamento altamente sensibile ha permesso di individuare scosse fino a magnitudo -1.5. Tra il gennaio 2014 e il settembre 2015 sono quindi state rilevate oltre 2300 microscosse che riproducono un’immagine dettagliata dell’attività dello sciame sismico (vedere le domande più frequenti "Cosa sono le magnitudo negative?" e "Cos’è la microsismicità?").

Per saperne di più