MENU
Il contenuto della pagina inizia qui

Sismologia di verifica

La rete sismica del CTBTO comprende 170 sismometri distribuiti in 76 paesi. 24 ore su 24, 50 di questi sismometri forniscono informazioni sugli eventi sismici (terremoti o esplosioni) al centro dati di Vienna. Il Servizio Sismico Svizzero (SED) supervisiona uno di questi, la stazione DAVOX.

Verificare significa confermare o meno se qualcosa è vero. Per quanto riguarda le scosse di maggiore entità, la verifica comporta che gli esperti comunichino alle autorità e all’opinione pubblica se i fenomeni rilevati sono di origine naturale o sono stati causati da un’esplosione nucleare. La verifica sismica comprende dunque la distinzione di terremoti ed esplosioni nucleari (tipicamente sotterranee) sulla base dei segnali misurati attraverso un sismometro.

Costruzione della stazione DAVOX

Gennaio 2002 Richiesta di permesso di costruzione per Dischmatal e passo Strela
Marzo 2002 Decisione favorevole per il sito nella Dischmatal
Aprile 2002 Permesso di costruzione concesso
Giugno 2002 Inizio dei lavori di costruzione: camera in calcestruzzo, piloni di fondazione, linea telefonica
Luglio 2002 Installazione dei dispositivi tecnici, messa in servizio e avvio della trasmissione dati al SED a Zurigo
Agosto 2002 Installazione del collegamento via satellite con Vienna
Sett. 2002 Avvio del computer del CTBTO e inizio della trasmissione dati a Vienna
Luglio 2003 Completamento della configurazione degli ultimi dispositivi

 

Certificazione e inaugurazione della stazione DAVOX

Gli ispettori del CTBTO hanno visitato la stazione DAVOX nei giorni 14 e 15 luglio 2003 per verificare la conformità della stessa rispetto al manuale operativo (CTBT/WGB/TL-11/21, 9 gennaio 2003).

Il 22 agosto 2003, la stazione DAVOX ha ricevuto la certificazione come nona centrale sismica ausiliaria su 120 del sistema di monitoraggio internazionale (IMS). La stazione DAVOX è stata integrata nella rete operativa dell’IDC il 23 settembre 2003 e ufficialmente inaugurata il 2 ottobre 2003.