MENU
Il contenuto della pagina inizia qui

Quiz sui terremoti

Perché si verificano i terremoti?

a) A causa dello scaricamento di tensioni lungo fratture nella crosta terrestre

Risposta corretta!

b) A causa delle onde magnetiche della luna

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: a) A causa dello scaricamento di tensioni lungo fratture nella crosta terrestre

c) A causa di scariche elettriche all’interno del nucleo terrestre

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: a) A causa dello scaricamento di tensioni lungo fratture nella crosta terrestre

Per saperne di più

A causa del costante movimento delle placche tettoniche, enormi sforzi si accumulano continuamente nelle masse rocciose lungo di faglie e all'interno delle placche. Quando gli sforzi raggiungono un livello critico, si scaricano sotto forma di improvviso movimento a scatti. L’energia che viene rilasciata si propaga sotto forma di onde attraverso la terra e sulla superficie terrestre, causando scuotimenti che vengono percepiti come terremoti.

Cos’è l’epicentro di un terremoto?

a) La durata delle scosse

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: b) Il punto sulla superficie terrestre posto sull’esatta verticale dell’ipocentro.

b) Il punto sulla superficie terrestre posto sull’esatta verticale dell’ipocentro.

Risposta corretta!

c) La zona in cui è stato percepito un terremoto.

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: b) Il punto sulla superficie terrestre posto sull’esatta verticale dell’ipocentro.

Per saperne di più

Un epicentro è la proiezione verticale di un ipocentro sulla superficie terrestre (ovvero il luogo posto esattamente sopra un ipocentro) e viene espresso normalmente sotto forma di coordinate geografiche (latitudine e longitudine).

Cosa esprime la scala Richter?

a) L’intensità di un terremoto

Risposta corretta!

b) Il numero di edifici danneggiati

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: a) L’intensità di un terremoto

c) La velocità durante un terremoto

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: a) L’intensità di un terremoto

Per saperne di più

I valori sulla scala Richter corrispondono all’intensità di un terremoto e vengono definiti «magnitudo». La scala è stata sviluppata nel 1935 dallo scienziato statunitense Charles F. Richter. Ancora oggi in Svizzera la grandezza di un terremoto viene solitamente espressa in unità della scala Richter (ML magnitudo locale). Con il passare del tempo è tuttavia emerso che la scala Richter andava bene solo per terremoti che rientravano in una determinata fascia di magnitudo e di distanza. Per questo motivo sono state sviluppate altre scale di magnitudo.

A partire da quale magnitudo un sisma può provocare danni?

a) 15

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: c) circa 5

b) 2.5

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: c) circa 5

c) circa 5

Risposta corretta!

Per saperne di più

Considerando le tipologie di costruzione comunemente impiegate in Svizzera, in caso di terremoto gli edifici possono subire danni a partire da un’intensità da VI a VII. Ciò corrisponde all’incirca a una magnitudo pari a 5.

Danni più ingenti si verificano con un’intensità pari o superiore a IX, ovvero a partire da una magnitudo pari a 6.

Nei pressi dell’epicentro, talvolta è possibile avvertire i terremoti già a partire da una magnitudo 2.5.

Cosa significa intensità di un terremoto?

a) Lo stesso di magnitudo

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: b) Le conseguenze di un terremoto sulla superficie terrestre

b) Le conseguenze di un terremoto sulla superficie terrestre

Risposta corretta!

c) La velocità durante un terremoto

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: b) Le conseguenze di un terremoto sulla superficie terrestre

Per saperne di più

Le conseguenze di un terremoto sulla superficie (su edifici, persone, ambiente e infrastrutture) sono descritte in base a una scala d’intensità articolata su dodici livelli.

L’intensità di un sisma dipende dal luogo in cui la si calcola ed è funzione della sua magnitudo, della distanza dall’ipocentro e della geologia (sottosuolo).

Il Servizio Sismico Svizzero (SED) con sede all’ETH di Zurigo determina come e dove vengono percepiti i terremoti, tra le altre cose mediante un questionario online che può essere compilato dalla popolazione.

È possibile prevedere i terremoti?

a) Sì

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: b) No

b) No

Risposta corretta!

c) Dovrebbe essere possibile dal 2040.

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: b) No

Per saperne di più

No, da decenni gli scienziati sono alla ricerca di indizi affidabili che preannuncino l’arrivo di un terremoto. Purtroppo finora non hanno avuto successo. Forse bisogna considerare i terremoti un pericolo naturale non prevedibile, caratterizzato da un processo caotico e non lineare. Ma magari prima o poi gli scienziati troveranno la strada giusta. Non si può ancora sapere!

Quello che invece può essere calcolato è la pericolosità sismica, un valore che indica dove e con quale frequenza in un determinato periodo di tempo sono probabili determinate vibrazioni. Ciò permette di suddividere la Svizzera in zone più a rischio e in zone meno a rischio.

Come ci si deve comportare in caso di forte terremoto?

a) Mettere in valigia le cose più importanti e allontanarsi in auto.

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: b) Cercare un riparo (ad esempio sotto un tavolo stabile).

b) Cercare un riparo (ad esempio sotto un tavolo stabile).

Risposta corretta!

c) Stare al centro della stanza per poter percepire meglio il terremoto.

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: b) Cercare un riparo (ad esempio sotto un tavolo stabile)

Per saperne di più

Come comportarsi prima di un forte terremoto

Gli edifici dovrebbero essere costruiti secondo i criteri antisismici e gli oggetti che potrebbero cadere messi in sicurezza.

Come comportarsi durante un forte terremoto
Se ci si trova all’interno di un edificio bisogna cercare un riparo, evitare di stare in prossimità di finestre e scaffalature e attendere finché la situazione non è sicura.

All’aperto oppure in un veicolo occorre evitare di avvicinarsi a edifici, ponti, alberi, pali della corrente e gallerie. Fermare il veicolo e non abbandonarlo durante il terremoto.

Come comportarsi dopo un forte terremoto

Bisogna essere pronti alle scosse di assestamento e informarsi tramite radio, televisione e internet.

Cosa sono i terremoti indotti?

a) I terremoti causati dalle attività dell’uomo.

Risposta corretta!

b) I terremoti sul fondo del mare o di un lago

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: a) I terremoti causati dalle attività dell’uomo.

c) I terremoti il cui ipocentro è posto in prossimità della superficie terrestre.

Purtroppo è sbagliato! La risposta corretta è: a) I terremoti causati dalle attività dell’uomo.

Per saperne di più

I terremoti indotti sono quelli provocati da attività umane. In Svizzera i terremoti causati dall’uomo sono noti principalmente per il loro legame con i progetti geotermici. Tuttavia, anche altri utilizzi del sottosuolo possono causare delle scosse sismiche, come ad es. l’iniezione di CO2 o delle acque di scarico, il trasporto convenzionale e non convenzionale di petrolio / gas naturale tramite fracking o l’industria mineraria e il settore della costruzione di gallerie. Anche i cambiamenti operati dall’uomo sulla superficie terrestre possono dar luogo a terremoti, ad esempio quando i laghi artificiali si riempiono o svuotano.

Risultato

Avete risposto correttamente a su 8 domande.
Min: 0
Max: 4

Principiante

Ne avete di strada da fare!

Date un’occhiata alla nostra rubrica con le domande più frequenti (FAQ): troverete una sintesi delle informazioni principali sul tema dei terremoti. Oppure ampliate le vostre conoscenze in maniera ludica provando un paio dei nostri giochi sui terremoti!

Min: 5
Max: 6

Apprendista

Un risultato discreto, ma ci vuole ancora uno sforzo per diventare veri esperti di sismi!

Date un’occhiata alla nostra rubrica con le domande frequenti (FAQ): troverete una sintesi delle informazioni principali sul tema dei terremoti. Oppure ampliate le vostre conoscenze in maniera ludica provando un paio dei nostri giochi sui terremoti!

Min: 7
Max: 8

Esperto/a

Congratulazioni: in materia di terremoti non vi si può proprio rimproverare niente (o quasi)!

Ciononostante, c’è sicuramente qualcosa che non sapete ancora. Nella nostra rubrica Snapshots potrete ad esempio scoprire cosa sono i sismi nel ghiaccio e cosa misurano i sismometri su Marte. Oppure provate un paio dei nostri giochi sui terremoti!