MENU
Il contenuto della pagina inizia qui

Supporto e progetti speciali

La sezione Supporto e progetti speciali gioca un ruolo importante nel sostegno degli oltre 60 collaboratori che coprono una vasta gamma di funzioni e servizi. Il settore è diretto dal Dr. Florian Haslinger, che ricopre al tempo stesso la carica di vicedirettore del SED.

Il supporto e il disbrigo dell’Amministrazione del SED da parte di un team di volenterosi collaboratrici e collaboratori (-> Link) è determinante per il perfetto funzionamento del Servizio Sismico Svizzero. Il team si occupa di risorse umane e questioni finanziarie, funge da interfaccia tra il SED e i relativi organi dei PF, supporta i membri del SED negli acquisti e nel calcolo delle spese ed è responsabile per l’amministrazione dei progetti di ricerca del SED finanziati da soggetti terzi. La segreteria del SED è anche il primo interlocutore per richieste telefoniche al SED e supporta la progettazione lo svolgimento di seminari, workshop e altre manifestazioni, spesso in collaborazione con il gruppo Comunicazione. Nella responsabilità di questo gruppo rientra anche la logistica generale, a partire dall’acquisto di materiale di cancelleria, passando per la telefonia e i mezzi di trasporto, sino alla gestione delle attività di spedizione, importazione ed esportazione.

Il gruppo Supporto IT, diretto da Philipp Kästli, è responsabile della dotazione IT delle postazioni di lavoro dei collaboratori e della sicurezza IT presso il SED, supporta lo sviluppo di software scientifici e si occupa della manutenzione generale dell’infrastruttura IT del SED (server/cluster, banche dati, sistemi di rilevamento ed elaborazione dati, web). Il gruppo è il primo interlocutore al quale si rivolgono i collaboratori per risolvere le più svariate questioni IT e garantisce il contatto con i servizi informatici dei politecnici federali. Philipp Kästli e i suoi collaboratori sono inoltre impegnati in diversi progetti e iniziative a livello nazionale e internazionale che si occupano di formulare e sviluppare strategie IT, modelli numerici e strutture di assistenza.

Il compito principale del Laboratorio elettronico SED (ELAB), guidato da Lukas Heiniger, è la gestione delle stazioni di misurazione sismiche del SED, dalla loro progettazione e realizzazione sino alla manutenzione e riparazione. Oltre che delle oltre 200 stazioni appartenenti alla rete di misurazione nazionale permanente con le loro due componenti SDSNet (stazioni a banda larga ad alta sensibilità, Swiss Digital Seismic Network) e SSMNet (stazioni di accelerografi per la registrazione di forti scosse, Swiss Strong Motion Network), il team si occupa anche del pool di stazioni di misurazione mobili. Queste vengono utilizzate sia dai ricercatori del SED e del gruppo Sismologia generale, sia da altri gruppi di ricerca (ad es. VAW/PF, Sismologia/Uni Losanna) per misure temporanee sul territorio nazionale e all’estero. I collaboratori dell’ELAB garantiscono inoltre altre attività tecniche, come ad es. il supporto tecnico in occasione di esposizioni e manifestazioni organizzate dal SED oppure l’assistenza per esperimenti e apparecchi impiegati nell’insegnamento e nella ricerca.

Il gruppo Comunicazione, guidato da Michèle Marti, è responsabile delle pubbliche relazioni del SED. La sua attività comprende la gestione dei contenuti e del layout dei siti web, la redazione e la produzione di materiale informativo, il supporto nella trasmissione delle informazioni in caso di evento, la progettazione e la realizzazione di esposizioni ed eventi così come il contatto con i rappresentanti dei mezzi di comunicazione. Le collaboratrici sono inoltre il primo punto di contatto al quale si rivolge la popolazione. Michèle Marti rappresenta inoltre il SED in seno a varie commissioni federali che si occupano di comunicazione sui pericoli naturali, come ad es. il comitato direttivo del portale sui pericoli naturali o il gruppo specialistico Comunicazione del comitato direttivo “Intervento pericoli naturali” (LAINAT). Il gruppo Comunicazione si occupa inoltre delle pubbliche relazioni per alcuni progetti di ricerca nazionali e internazionali ai quali partecipa il SED.